L’esposizione d’arte moderna allestita nel Museo di Architettura di Mosca presenta circa 30 quadri del pittore italiano Alessandro Papetti. Le tele del pittore ricreano le immagini dell’età industriale sovietica, di cui le grandi fabbriche di Mosca sono un pregievole simbolo.  La mostra è stata presentata dalla Sua Eccellenza  Ambasciatore d’Italia in Russia, Antonio Zanardi Landi, insieme al coordinatore della mostra, Umberto Zanetti, e allo stesso Alessandro Papetti.

Il progetto “Mosca: Fabbriche dell’Utopia” è un documento di archeologia industriale e di trasformazione urbana. “Quello dell’archeologia industriale è il tema principale della mia attività artistica.” ha spiegato Alessandro Papetti. A suo avviso ogni opera di un’artista è parte della sua autobiografia. Il pittore voleva raffigurare sulla tela l’impressione dei giganti dormienti. Per questo motivo Alessandro Papetti non ha raffigurato persone o lavori in corso, solo spazi abbandonati.

Dove: Museo dell’Architettura Schusev, via Vozdvizhenka 5/25, metro Biblioteca imeni Lenina

Quando: entro il 17 giugno, cassa aperta dalle 11-00 alle 18-00

 

Post correlati

Commenti

commenti