La cantante italiana famosa in tutto il mondo, Chiara Civello, il 15 marzo ha tenuto un concerto presso il “Teatr Estrady” di Mosca. Per lei è stata la prima volta nella capitale russa ma, purtroppo, a causa della scadenza del visto non ha potuto ammirare tutte le bellezze della città russa.

Chiara Civello ha lasciato l'autografo pure a noi

Il concerto di Chiara Civello è stato promosso dalla società “Jazz e Classica” di Arnold e Elena Uvarovy, proprietari delle due radio russe Radio Jazz e Radio Classic.

Al concerto tenuto al Teatr Estrady è stato offerto un repertorio in cui le composizioni tratte dai diversi album di Chiara si alternavano a brani altrui. Chiara Civello ha interpretato canzoni in diverse lingue; l’italiano, l’inglese (Chiara ha lavorato in America), il portoghese brasiliano (le ricordava  i giorni spesi a Rio) e il francese. Intense le interpretazioni di alcune canzoni famose come, “Estate” di Bruno Martino e “Il Cuore E’ Uno Zingaro” di Nicola di Bari e Nada, canzone vincitrice del Festival di Sanremo del 1971.

“Questa è la mia prima volta in Russia e credo non sarà l’ultima. Purtroppo, non posso trattenermi nella capitale a causa del visto russo, che mi è stato rilasciato solo per il breve periodo del concerto. Per favore, la prossima volta che verrò chiedete alle autorità russe di rilasciarmi un visto per un periodo più lungo” – ha dichiarato Chiara durante il concerto.

Dopo il concerto è stata organizzata un’autograph-session.

 

Post correlati

Commenti

commenti