Dopo qualche tempo, la nostra casella della posta ricomincia a traboccare di nuove missive; lettere che i nostri lettori ci spediscono per ricevere consigli sul “mondo della Russia” e, in particolare, sulla vita nella sua capitale, Mosca.

“Salve,
mi chiamo Anastasia, ho 20 anni, vivo a Firenze e sono di origini italo-russe. Ho vissuto in Russia per i primi 12 anni della mia vita, ma poi mi sono trasferita in Italia e ho finito l’Istituto tecnico superiore per geometri a Firenze. Ho la padronanza di entrambe le lingue ad un ottimo livello. Vi scrivo per avere qualche informazione o consiglio utile, poiché ho il fidanzato che vive a Mosca e molto probabilmente tra qualche mese dovrei trasferirmi lì anch’io. Dato il titolo di studio, il possesso del passaporto e la conoscenza della lingua, vorrei sapere quante possibilità di lavoro avrei a Mosca e in quali settori. Vi ringrazio moltissimo”.

Cara Anastasia,

se davvero conosci perfettamente entrambe le lingue, russo e italiano, le possibilità di lavoro in Russia per te non mancheranno: potresti fare l’insegnante di italiano, lavorare nelle fiere o per qualche azienda che si muova sia sul mercato russo che sul mercato italiano.
Dovresti solo controllare che tipo di passaporto hai: se hai ancora anche il passaporto russo potrai lavorare senza problemi; se invece hai solo il passaporto italiano, per lavorare sul territorio della Federazione Russa dovrai fare un permesso di soggiorno (vid na zitelstvo) con le modalità che trovi ben spiegate sul sito dell’ufficio governativo che rilascia i permessi agli stranieri – FMS (Federal’naja migrazionnaja sluzba) http://www.fms.gov.ru/government_services/residence/

Spero vivamente che i miei consigli ti siano utili.

Un saluto,
Natalia

Post correlati

Commenti

commenti