Come si viveva in Italia nell’immediato dopoguerra? A questa domanda offre una risposta la mostra dei fotografi italiani neorealisti  inaugurata a Mosca nel Centro di fotografia “Fratelli Lumiere”.

Foto di Gianni Borghesan concessa dal Centro della Fotografia “Fratelli Lumiere”

La mostra sarà aperta per tutto il mese di febbraio. Nell’ambito di questo evento saranno proiettati i quattro capolavori assoluti che meglio circoscrivono l’opera di Rossellini: “Roma, città aperta”, “Stromboli”, “Germania Anno Zero” e “Paisà”.

Post correlati

Commenti

commenti