Sempre più imprese straniere optano per questa soluzione come prima base operativa in Russia.

Per molte piccole e medie imprese l’ingresso sul mercato russo presuppone delle spese non facilmente sostenibili nella fase di start-up. Tra le varie cose, già il solo affitto di un ufficio in una zona non troppo periferica o, se non altro, in un contesto di livello confacente all’immagine che la società vuol dare di sé, spesso comporta costi fissi non trascurabili.

In questo senso non è un mistero che molti nelle prime fasi preferiscano considerare opzioni forse meno “rappresentative”, ma che allo stesso tempo tengono conto delle necessità di limitare i costi, o almeno di non farsi carico di esborsi eccessivi ed ingiustificati.

Cavalcando l’onda di questo trend in aumento, anche a Mosca, da alcuni mesi, ad operatori internazionali quali ad esempio Regus (rete specializzata in questo segmento con uffici arredati per locazioni temporanee in tutto il mondo), si sono affiancate società russe che offrono praticamente la stessa gamma di servizi in contesti forse meno prestigiosi, ma pur sempre all’altezza di quelle che potrebbero essere le legittime aspettative di un’impresa straniera.

In molti casi, detti operatori prendono in affitto piani interi all’interno di centri direzionali (solitamente di classe B o B+), possibilmente siti a breve distanza dal metrò più vicino, per frazionarli poi in mini-uffici o stanze di superficie variabile tra i 13-30 mq, che vengono poi messe a disposizione dei conduttori. Ciascuna stanza è attrezzata con un numero concordato di postazioni di lavoro interamente ammobiliate, permettendo così al conduttore di poter essere operativo fin da subito.

A parte la convenienza in termini di prezzo, il punto forte di queste soluzioni è senz’altro l’ampio ventaglio di servizi forniti dalle società di gestione, che comprendono, tra le altre cose: accesso internet illimitato, servizi di segreteria (tra cui l’uso della fotocopiatrice, scanner, fax), elevati standard di sicurezza con videosorveglianza e servizio di guardia 24 ore su 24, aria condizionata, sale riunioni per organizzare incontri o trattative (affitto a ore), servizi di pulizia dei locali, aree comuni di ristoro, nonché (cosa di non poco conto) la possibilità di registrare la sede legale della società presso il domicilio dell’ufficio.

Quanto può costare affittare una soluzione di questo genere a Mosca?

Se si escludono contesti equiparabili ai centri direzionali di classe A, che ovviamente presentano quotazioni tutt’altro che “economiche”, ad oggi è realistico trovare opzioni simili puntando su un budget ricompreso tra i 50.000 e i 110.000 rubli (1000-2000 €) a seconda della superficie della stanza e del conseguente numero di postazioni di lavoro richiesto, nonché di altre caratteristiche intrinseche variabili, quali ad esempio l’affaccio o la posizione.

 

Alessandro Alessio
a.alessio@regens-international.com

Post correlati

Commenti

commenti