Durante questa settimana, ci sono arrivate tantissime lettere interessanti. Cercheremo di rispondere, pian piano, a tutte: per gli argomenti su cui ruotano alcune di esse, infatti, non abbiamo expertise diretta, dunque abbiamo bisogno di più tempo per documentarci. Ad alcune altre – come questa -, invece, cercheremo di rispondere  così, in modo ‘non decisivo’, aspettando che le nostre conoscenze vengano integrate, completate, ‘risolte’ dalla community dei lettori di MOSCOWita. Non esitate a commentare, quindi, e aiutateci aiutandovi l’un l’altro con le informazioni che possedete.

“Buongiorno! Dopo aver visto il Vostro sito spero di aver trovato finalmente qualcuno che possa aiutarmi nella mia ricerca di un contatto in Russia. Mi sono presa a cuore una cantante italiana pop-lirica (stile Bocelli /Safina, finora appannaggio solo di voci maschili) che magari, forse, perché troppo brava e ‘seria’ non è così famosa in Europa. Si chiama STEFANIA MIOTTO
(www.stefaniamiotto.com ): ha un curriculum di alto livello e un timbro splendido, e propone un repertorio interamente di musica italiana, in un concerto affascinante . Italian Dream: un viaggio nel meraviglioso mondo della musica italiana, in cui la splendida voce di STEFANIA MIOTTO, tra interpretazioni pop e liriche, conduce l’ascoltatore dall’opera all’operetta, dalla musica napoletana ai brani di Ennio Morricone. Un percorso emozionante in cui vari generi fanno vivere forti suggestioni: dalla Bohème (“Valzer di Musetta”) alla Traviata (“Addio del passato”), dalla Vedova Allegra (“Tace il labbro”) a “Tu, che m’hai preso il cuor”, per proseguire con le favolose colonne sonore delle nostre vite: “Giù la testa” e “C’era una volta il west” ,”Parla più piano”, “Nuovo Cinema Paradiso”, “La vita è bella”. E poi ancora “Funiculi funiculà”, “O surdato ‘nnamurat” ,“O sole mio” “ Torna a Surriento”, “Tu sì ‘na cosa grande”, “Malafemmena “,  “I’ te vurria vasà “ , “Santa Lucia” . Lo spettacolo, nel quale non mancherà neanche “Nel Blu dipinto di Blu”, è molto semplice ed elegante, ed è accompagnato esclusivamente dal pianoforte. Un delicato viaggio nel mondo musicale italiano, insomma.  Stefania è adatta ad ogni tipo di spettacolo: dalla serata accompagnata solo dal pianoforte, adatta ai Grand Hotels o agli eventi post-congressuali, ad eventi speciali con formazioni strumentali al completo. Più volte Stefania si è esibita davanti a un pubblico di spettatori russi (nei Grand Hotels a Venezia) e, da buoni intenditori della bella musica, questi sono letteralmente impazziti per lei, per la sua voce, per il suo repertorio! L’ultima volta le hanno fatto fare ben otto bis e ci hanno chiesto: ma perché non venite a Mosca a cantare? Così, stiamo cercando contatti per proporre questo concerto bellissimo. Una bellissima cantante italiana con una bellissima, tipica voce italiana. Potete aiutarci a contattare qualche agente di eventi o spettacoli? Qualora ne aveste bisogno, posso mandarvi un video promo molto interessante per avere un’idea più organica dello spettacolo!

Vi ringrazio infinitamente, Ursula”.

Cara Ursula!

Grazie per la tua lettera. L’11 febbraio di quest’anno, abbiamo pubblicato un’intervista con un’altro musicista italiano, Christian Panico, che adesso lavora a Mosca. Magari dovreste mettervi in contatto con lui, che potrebbe essere interessato a delle collaborazioni (i suoi contatti li abbiamo pubblicati nei commenti sotto il pezzo). Vi auguriamo buona fortuna con la ricerca e facciamo i complimenti a Stefania per la sua voce!

p.s. Quando verrete a Mosca, non dimenticatevi di contattarci!

Cordialmente, la redazione di MOSCOWita

Post correlati

Commenti

commenti