Concludiamo questo 2012 con una lettera che ci è giunta da poco, e che riguarda sempre la ricerca di lavoro a Mosca.

Rispondendo a questa missiva, vogliamo porgere i nostri più cordiali auguri di Buon Natale e, in generale, di Buone Feste,  a tutti i nostri lettori e a chi, come Ernesto, non smette mai di provarci. Stiamo preparando tante sorprese per voi, per il 2013: con noi, potrete non solo conoscere le esperienze dei vostri connazionali in Russia, ma anche partecipare direttamente a delle selezioni, invece di candidarvi online mandando solo il CV (anche se rispondiamo alle e-mail, infatti, non abbiamo l’opportunità di leggere i vostri curriculum, perché non siamo un’agenzia di ricerca del personale), e potrete trovare nuovi strumenti e servizi utili per far crescere il vostro business in Russia. Speriamo, dunque, che, per voi, il prossimo sia un anno felice, e che possiate ancora trascorrerlo in nostra compagnia.

“Ciao,

mi chiamo Ernesto, sono un ragazzo di 30 anni e tra un paio di mesi andrò in Russia.
Ho dato uno sguardo al vostro sito e desideravo sapere se a Mosca ci sono agenzie che ti aiutano a trovare un lavoro, come avviene a Londra. Io sono un cameriere, però non parlo russo, anche se vorrei impararlo presto.
Spero che possiate darmi delle informazioni utili.
Vi ringrazio per la vostra cortesia,
aspetto vostre notizie e nel frattempo
vi porgo cordiali saluti.”

Risponde Natalia Loupen:

Caro Ernesto!

Certamente, a Mosca, una metropoli con circa 15 milioni abitanti, ci sono tantissime agenzie per la ricerca e la selezione del personale. In russo si chiamano: kadrovye agentstva (кадровые агентства), rekrutingovye agentstva (рекрутинговые агентства), agentstva po trudoustrojstvu (агентства по трудоустройству). I cittadini russi disoccupati si registrano presso una struttura governativa statale che li aiuta nella ricerca di un lavoro, birja truda (биржа труда): il suo funzionamento somiglia a quello dei centri per l’impiego  – o agenzie di collocamento – in Italia.

Le agenzie di cui chiedi nella lettera, nello specifico, sono società private di ricerca del personale, che fanno da intermediari tra un datore di lavoro e una persona che cerca lavoro. Potresti rivolgerti direttamente a loro, meglio se munito di Curriculum Vitae in inglese o in russo: devi però sapere che tali agenzie pretendono spesso un compenso per la ricerca, una parcella che varia in base alle tue richieste e alle tue caratteristiche professionali, cioè che si tratti di trovarti un lavoro qualificato o meno.
Mi sembra utile farti sapere che il personale non qualificato in Russia, di solito, non può pretendere un alto stipendio, in media meno di 1000€ al mese (per quanto riguarda Mosca, perché in altre città russe gli stipendi sono più bassi), e affittare un appartamento a Mosca costa dagli 800€ in su. Inoltre, in Russia, per i lavori non qualificati sovente assumono i cittadini dell’ex URSS , che conoscono il russo da bilingui, pur essendo stranieri.

Per lavorare in Russia, a qualsiasi livello, poi, i cittadini stranieri – per fare un paragone con gli extra-comunitari in Europa, chiamiamoli “extra-russi” – devono avere un permesso di lavoro fornito dal loro capo e registrarsi in polizia.
Come accade da voi con gli extra-comunitari, anche in Russia tutti i cittadini extra-russi, in caso lavorassero senza un permesso, devono essere espulsi con divieto di fare ritorno nel nostro Paese. A partire dal 1 dicembre 2012, inoltre, è stata introdotta una nuova legge che prevede, per i cittadini stranieri impegnati sul territorio russo come personale di servizio, es. camerieri o commessi, una certificazione obbligatoria che testimoni una conoscenza adeguata della lingua russa: non è ancora chiaro, però. se tale Legge sarà applicata a tutti gli stranieri o solo a quelli provenienti dai Paesi dell’ex URSS, che arrivano in Russia senza visti.
In ogni caso, caro Ernesto, se vorrai lavorare a Mosca o in altre località russe, prima di tutto dovresti imparare il russo: è questo l’iter corretto, perché neanche a Londra, città cui accenni nella tua lettera, potresti rivolgerti ad un’agenzia per ricerca di lavoro senza parlare l’inglese. Lo stesso accade a Mosca, e qui, tra l’altro, le pratiche burocratiche sono abbastanza complicate per i cittadini extra-russi. Tuttavia, se il tuo desiderio di lavorare a Mosca è veramente grande, imparare il russo non sarà un ostacolo: in Italia vengono tenuti tantissimi corsi di lingua russa, e la scelta di insegnanti madrelingua è più che ampia.

Ti auguro di trascorrere un Buon Natale, e spero che nel 2013 verrai a Mosca: magari inizialmente come turista o studente di lingua, per ammirare la nostra bella città, e preparare un tuo futuro arrivo in pianta stabile.

Post correlati

Commenti

commenti