Mosca è una città grande, enorme, costosa, e fa freddo almeno quattro mesi all’anno. E tutti sanno anche che “Moscow never sleeps”. Questo articolo è, infatti, per le persone che preferiscono vivere di la notte. In Russia, i “nottambuli” si chiamano “sova”, ovvero allocchi, come i noti uccelli notturni che somigliano ai gufi. Io sono una “sova”, e mi piace molto uscire di casa dopo le 19, e stare in una città tranquilla, quasi vuota, senza affollamenti, code, traffico, e con tanti eventi notturni.

Allora, cosa si puo fare a Mosca di notte?

1. Guardare un film. Anzi, tre film!

E’ il modo classico per passare la serata e la tarda serata. Si possono guardare un film o tre film, in orari notturni. Nel primo caso, ci sono parecchi cinema in cui andare. Nel centro della città ci sono i famosi “Karo film” in “Atrium” vicino alla fermata metro Kurskaya, “Oktyabr’” in via Arbat e “Formula kino” nel centro commerciale “Evropejskij”, vicino Kievskaja. Ma per i veri appassionati di cinema consiglio almeno una volta al mese di andare al “35 MM” o “Khudozhestvenny”. In questa sala di solito proiettano tre film, intervallati da spuntini, performances visive e musicali di artisti, pittori, DJ… Guardare i film in russo è anche il modo migliore per imparare la lingua. Il prezzo non è alto – si parla di 500-600 rubli per biglietto. La notte del cinema inizia alle 23:00 e finisce alle 7:40 del mattino successivo. Troverete un programma qui. Purtroppo, è scritto solo in russo.

A proposito: “Khudozhestvenny”, l’ultimo di cui abbiamo parlato, è stato il primo cinema di Mosca ed è aperto dal 1907.
Nel famoso “35 MM”, dicevamo, c’è sempre qualcosa interessante da andare a vedere. Negli ultimi anni, anche per N.I.C.E (New Italian Cinema Events), l’Istituto Italiano di Cultura ha scelto il “35MM” come luogo di proiezione dei film in programma. Ogni venerdi e sabato c’è la “Night non-stop”: 3 film durante la notte. E’ importante sapere che i film al “35 MM” hanno i sottotitoli in russo, ma vengono proiettati in lingua originale. Il biglietto costa 400-600 rubli (dipende dalla sala). Il “35 MM” si trova a Pokrovka, 47/24 vicino Kurskaja o Krasnyje vorota metro.

2. Andare a teatro.

“Teatralny centr na Strastnom” oppure “Centr Meierkholda” organizzano “L’Insonnia Teatrale” , in cui gli spettatori possono godere di due spettacoli notturni. Gli attori giovani recitano con passione e non fanno annoiare. Non c’è un orario preciso di inizio, ma controllate il sito ogni tanto per avere possibilità di assistere al famoso teatro notturno russo. I biglietti costano 700-3000 rubli.

Il Teatro "Na Strastnom"

3. Bere il tè.

Le persone che amano il loro mestiere sono sempre più rare. E originali, folli persino. Victor Enin, infatti, è uno di questi “pazzi” di Mosca. Enin è il proprietario di un posto dove tutto il menù è fatto di tè. “Tchajnaya vysota” (“L’altezza del tè”) offre ai suoi clienti un ambiente molto raccolto e accogliente, con libri, foto, kimono giapponesi… Prima che scegliate il vostro tè, vi chiederanno quali aromi preferite, se volete rilassarvi, digerire, ecc. Enin prepara anche un ottimo gelato, che invece si sceglie attraverso dei depliant: c’è il gelato con i fiori, i lilla, le fragole, con il formaggio Dor-blu, con il famoso pane nero… “L’altezza del tè” organizza anche molti eventi: lezioni di storia dei kimono, concerti di musica orientale per 15-20 persone, incontri con gli scrittori ed anche con Urij Norshtein, che ha realizzato un famosissimo cartone animato russo, “Riccio nella nebbia”. I prezzi del tè si aggirano intorno ai 400 rubli. Enin tiene aperto il suo locale fino all’una di notte.

A Mosca si beve tanto tè

4. Pagare per il tempo!

Benjamin Franklin disse “Il tempo è denaro” ed Ivan Mitin, nel suo café, chiamato “Tsiferblat” (“Il Quadrante”), conosce meglio di altri quale sia il prezzo del tempo: 1 rublo per ogni minuto. Ora Tsiferblat non c’è solo a Mosca, ma anche a San-Pietroburgo, Kiev, Kazan… Gli ospiti pagano solo per il tempo di visita: il caffè, il tè, il cibo e i giochi sono inclusi nell’esperienza. Ivan Mitin organizza, nel suo locale, concerti, proiezioni di film, reading di poesie e romanzi ecc. Meglio prenotare in anticipo, lo Tsiferblat è sempre pieno.

Tempo=Denaro. A Mosca lo sanno meglio che in tutte le altre città.

5. Divertirsi in modo classico, ma a prezzi scontati.

I cocktail nei bar costano meno durante la settimana, e ci sono tante offerte per divertirsi. Al “Cuba Libre” bar, dalle 4 alle 5 del mattino, prendi 4 Cuba libre al prezzo di uno. Dalle 5 alle 6, tre al prezzo di uno. Dalle 6 alle 7, due al prezzo di uno. Al Papa’s place, dalle 23 fino alla mezzanotte, il 4X1 è rivolto anche ai Long Island, ai Tequila-Cola e a molti altri cocktails.

Due cocktail al prezzo di uno? Si può fare!

To be continued… e buon weekend a Mosca!

Post correlati

Commenti

commenti