Gianni Bandiera, autore del libro “Come sposare una donna russa… e vivere per sempre felici e contenti”, non è mai stato sposato con una donna russa. Questo, però, non gli ha impedito di fare da esperto per questa nostra rubrica “temporanea”.  Ovviamente chiediamo pazienza e sense of humour ai nostri lettori e alle nostre lettrici – soprattutto alle donne non russe -, perché questo post è scritto con intento ironico: nessuno si senta offeso, dunque, dalle “diversità” – o presunte tali – che sono, qui di seguito, elencate.

“Alcuni anni fa mi trovavo a Mosca per diletto, ospite di parenti di un mio cugino che ha realmente sposato una ragazza di Mosca. Mentre giravo per la città ho notato, non potevo farne a meno, ragazze bellissime, al punto che pensavo d’essere stato catapultato in mezzo ad una passerella di moda. Ho avuto il coraggio di fermare una ragazza bellissima, non potevo non provarci. Ed è andata bene, non nel senso italiano del termine, ma la ragazza si è fermata e abbiamo parlato. Da quel momento le conversazioni sono diventate molte, ho iniziato a comunicare con ragazze bellissime ai bar, nei ristoranti ecc., scoprendo molte cose interessanti che mi hanno ‘costretto’ a scrivere questo manuale. Il libro tratta il tema uomini e donne – argomento evergreen- e lo fa in questa strana angolazione, uomo italiano vs donna russa”. 

Gianni, perché un uomo italiano spesso non si sposa? (o almeno così direbbe una donna russa) 

Gli italiani vengono da decenni di benessere: il boom economico scoppiato negli anni sessanta si è spento solo pochissimo tempo fa. Adesso si parla di crisi ma ancora si resiste: in futuro, le cose potranno degenerare, però nel corso degli scorsi decenni molte famiglie hanno accantonato somme per poter far fronte a questa situazione.

Cosa c’entra questo con il matrimonio? La possibilità di studiare ben oltre l’età della laurea, ma anche le difficoltà di trovare lavoro costringe molti giovani a rimanere a casa. Gli italiani sono mammoni – questo non è un luogo comune – rispetto ai cittadini dei Paesi del nord Europa. Non è necessario sposarsi, ovviamente, per poter avere una fidanzata, andare in ferie insieme oppure provare  a convivere. La morale comune accetta la convivenza: il matrimonio non è più percepito come il coronamento del grande amore, si è diventati più cinici. Il matrimonio, anche per motivazioni legali, è visto come troppo impegnativo. Non ci si sposa perché, secondo il mio parere, non si è costretti a farlo. Come ci si può sposare se non ho un posto di lavoro fisso? Se non posso fare un mutuo in banca per comprare una casa? Poi entrano in campo altri fattori: le donne italiane si sono emancipate, secondo alcuni troppo, hanno acquistato autonomia e questo ha disorientato molti uomini. Inoltre, la paura di vincoli troppo rigidi – i matrimoni hanno leggi che costringono molte coppie a rimanere insieme perché i divorzi costano troppo – allontanano dal pensiero di sposarsi.

Infine, molti uomini che hanno letto il mio Come sposare una donna russa desiderano una ragazza bella, ma non siamo in Russia e qui non ci sono molte ragazze che siano insieme belle e… single! Ecco, le donne russe si stupiscono se un uomo italiano è single anche a trenta, quarant’anni, esattamente come per noi è difficile credere che molte ragazze russe siano “sole”!

Quando il “maschio italiano” finalmente si sposa, perche lo fa? 

Non voglio essere cinico, ma… avviene spesso per solitudine, o per effetto di emulazione (gli amici si sposano). Anche per amore, certo: qualcuno lo trova! Ma molte persone mi confidano di non essere felici, da sposati (e temo che questo sia un problema che esca dai confini italiani).

Cosa vuol dire, per un italiano, sposarsi con una donna russa? 

Quelli che hanno la fidanzata, la moglie o la compagna russa ne decantano i pregi. Io posso elencare quali qualità mi piacciono, dopo aver raccolto molte storie: educate, colte, abnegate al marito. Spesso gli italiani lamentano l’aggressività delle proprie partner italiane. Inoltre, capitolo a parte: il sesso. Per molti uomini italiani, pare sia difficile trovare una donna sessualmente appagante…

In che cosa le donne russe sono diverse da quelle italiane? 

Femminilità agli eccessi, scarpe con il tacco, sempre eleganti, portamento, educazione, gentilezza. Tutte le volte che sono stato a Mosca e anche in altre aree della ex Unione sovietica ho apprezzato molto queste caratteristiche: civiltà, rispetto. Forse valori che stanno scemando anche lì, ma ancora è possibile incontrarvi ragazze spettacolari.

Come ci si dichiara ad una donna russa? 

Non esiste, temo, una risposta unica a questa domanda. Non conosco questi segreti: secondo me gli italiani sono amati – ma forse è una illusione -, per motivazioni ataviche, culturali. L’Italia è sempre stato visto come un bel posto, agli occhi dei russi (o sbaglio?), e ho spesso sentito che l’abbigliamento e il sex appeal degli italiani piacciono molto. Magari anche un carattere romantico, che fa sentire la donna come una principessa.

Cosa ci si aspetta da una moglie russa, invece, che si dimostra assolutamente falso? 

Un uomo può rimanere deluso da quella donne che arrivano qui perché vogliono emanciparsi, e usano il matrimonio come modo per andare via da una situazione poco piacevole in patria (e non mi riferisco alla ragazza di buona famiglia)…

Un consiglio che rivolgo a queste ragazze, ma in generale a chi, dalla Russia, ha intenzione di venire in Italia. L’Italia non è solo mare, sole e vacanze. Trovare un lavoro, vedere riconosciute la propria professione e i propri studi non è facile. Solo una donna innamorata troverà semplici i primi tempi di vita qui da noi. Sentendo molte donne russe che vivono in Italia, però, la maggior parte di loro sono contente di essere diventate ‘italiane’. Le russe sono molto brave ad adattarsi alle nuove circostanze: di questo bisogna certamente prendere atto.

Com’è il matrimonio italo-russo? Cosa bisogna sapere in anticipo per prepararsi al meglio? 

Prima di sposarsi, consiglio alle donne russe di venire molte volte in Italia e di vedere che aria tira: imparare la lingua può agevolare tutto. Solo un amore vero, però, può aiutare la ragazza a inserirsi nella vita italiana, che è e rimane diversa da quella russa. In meglio? Mi auguro di sì…

Come far sì che una relazione di questo genere sia duratura?

Intelligenza,  intelligenza, intelligenza. Voglia di crescere insieme, di non dare mai nulla per scontato: forse sono consigli universali. Una volta l’anno (o più), la ragazza russa deve tornare a casa e vedere ciò che ha vissuto con i suoi nuovi occhi…  e tutte le volte che torna a casa, deve ri-innamorarsi del marito.

Post correlati

Commenti

commenti