L’ottenimento del visto per la Russia è una condizione imprescindibile per poter entrare nel territorio della Federazione Russa, e costituisce una spesa non indifferente per turisti o uomini d’affari.

 

Il visto, di per sé, non costa molto (35 euro), indipendentemente dalla durata del soggiorno e dalla tipologia di visto richiesto. Il costo maggiore, infatti, è costituito dalla lettera di invito, o voucher in caso di visto turistico, e dall’assicurazione, senza la quale il visto non viene rilasciato.

In ordine eccovi, allora, alcuni piccoli accorgimenti per risparmiare su tali costi cosiddetti “accessori” del visto stesso.

Partiamo dalla lettera di invito. Se ne avete la possibilità e non avete problemi di tempo, è più conveniente richiedere tale invito direttamente in Russia. I costi in Russia sono, infatti, indubbiamente minori. L’opzione più vantaggiosa è quella di richiedere un visto privato: vale a dire che un cittadino privato, parente, amico o conoscente, deve recarsi presso l’ufficio immigrazione del proprio quartiere di residenza e compilare dei moduli, affinché il cittadino straniero, italiano nel nostro caso, possa richiedere e ottenere il visto di ingresso. Tale opzione prevede quindi che abbiate dei conoscenti in Russia, con disponibilità di tempo e possibilità di offrire una garanzia economica di limitata entità per la vostra sussistenza in terra russa. Se non avete conoscenti diretti potete sempre affidarvi ad agenzie specializzate per il rilascio di visti. Nonostante il costo della spedizione dell’invito in originale in Italia, l’operazione risulterà in linea di massima più conveniente.

Un altro accorgimento potrebbe essere quello di richiedere il visto per una durata di tempo maggiore. Infatti, il costo del visto è sempre di 35 euro, indipendentemente dalla sua durata e dal numero di ingressi.

Anche l’assicurazione ha un costo non indifferente, e ancora una volta potrebbe aiutarvi a risparmiare qualcosa il richiedere un visto per un periodo di tempo maggiore; infatti il costo base dell’assicurazione è di circa due euro al giorno, ma solo per determinati periodi di tempo. Ad esempio, il costo medio dell’assicurazione per 1 mese è di circa 80 euro, mentre per un anno è di circa 200 euro. I Consolati russi in Italia accettano polizze di diverse compagnie assicurative e non solo di quella disponibile direttamente in Consolato. Potrebbe quindi essere utile prendere visione dell’elenco, messo a disposizione dal Consolato russo, delle agenzie assicurative la cui copertura assicurativa è riconosciuta dalla Federazione Russa. Alcune di queste società sono russe e possono avere dei costi inferiori, rispetto a quelle italiane. Maggiori informazioni sul valore minimo della copertura e altri dettagli sono riportati al seguente link del Consolato della Federazione Russa a Milano: http://www.rumilan.com/article.sdf/it/vistiital/assicurazioneital

Alcune agenzie di visti fanno anche pagare una quota fissa per l’assistenza nella compilazione del modulo di richiesta visto: questa procedura, che non richiede particolari competenze o abilità, può essere svolta direttamente sul sito del Dipartimento Consolare del Ministero degli Affari Esteri della Russia e risparmiare così una ventina di euro: https://visa.kdmid.ru/PetitionChoice.aspx?AspxAutoDetectCookieSupport=1

Infine, un consiglio di carattere generale è quello di muoversi per tempo. In questo modo avrete la possibilità di valutare le diverse proposte sul mercato ed evitare di dover pagare i costi di urgenza, sia per l’agenzia che vi assisterà nel rilascio del visto, sia per il rilascio urgente del visto stesso che, invece di 35 euro, costa 70 euro.

Claudia Redigolo – OOO Pravo i slovo

 

 

 

Post correlati

Commenti

commenti